Prodotto indicato per le attività:

  • FARMACEUTICA
  • BIOMEDICALE
  • ELETTRONICA, MICROELETTRONICA
  • AEROSPAZIALE

Il passaggio delle persone o il trasferimento di oggetti in un locale in classe ISO6 o migliore, richiede l’azione di un dispositivo che “pulisca” quanto in transito, prima dell’accesso alla cleanroom, rimuovendo dal vestiario del personale e dalla superficie dei materiali le particelle contaminanti.Sostituisce efficacemente changing rooms intermedie, accorciando i tempi improduttivi del personale.

La doccia ad aria agisce indirizzando getti d’aria filtrata ad elevata velocità, 25 m/sec, sulla superficie da decontaminare.
L’impatto stacca e solleva le particelle che galleggiando nell’aeriforme in movimento vengono veicolate continuamente alle sezioni di ripresa alle sezioni che provvedono al loro abbattimento.

La doccia ad aria è una apparecchiatura autonoma che non interferisce con l’impiantistica della cleanroom, da posizionarsi in modo da intercettare la sezione di transito. La struttura ad armadio, priva di telaio, è realizzata con pannelli autoportanti a doppia parete in lamiera verniciata o acciaio inox AISI 304 con superficie
interna priva di discontinuità, completa di due porte con battente in alluminio anodizzato e visiva in vetro temperato o stratificato.
L’illuminazione con luci a led è posizionata a soffitto.
La ventilazione è realizzata con un originale propulsore MUM centrifugo, a flusso assiale che, potendo alimentare direttamente il filtro HEPA H13 finale, riduce l’ingombro verticale a vantaggio delle modalità di trasporto e di utilizzo, dall’apparecchio che può essere consegnato completamente assemblato.

Ugelli orientabili singolarmente, disposti a soffitto e negli angoli tra i lati verticali, indirizzano i getti ad alta velocità con traiettorie sempre interferenti tra di loro.
La ripresa dell’aria, così movimentata, è posizionata in basso con griglie a parete oppure sul pavimento forato e rialzato.
Due sezioni di filtrazione aventi efficienza G4 sono posizionate nei canali laterali alle quali si accede attraverso portelli a filo.

Un completo apparato di comando e controllo con PLC gestisce:
• la modalità di transito a partire dal segnale di richiesta proveniente da pulsanti posti nelle 2 plance semaforiche esterne o dal pulsante di emergenza interno
• il ciclo di pulizia con visualizzazione dall’interno dello scorrere del tempo sino all’abilitazione all’uscita
• la regolazione della portata d’aria di processo con inverter pilotato da segnale di pressione dinamica
• l’evidenziazione dello stato di usura dei filtri e l’allarme
La doccia d’aria è solitamente regolata per mantenere al suo interno una pressione negativa.